• +39 347.0049275
  • info@ilchisolino.it

NONE: “Inaugurato in Kenya il pozzo dei nonesi”

NONE: “Inaugurato in Kenya il pozzo dei nonesi”

I nonesi Tullio e Valentina Paganin sono rientrati da poco dall’Africa dopo aver inaugurato nel mese di settembre il pozzo d’acqua a Kijiwe nei pressi di Tanga in Malindi – Kenya, interamente finanziato da parte del ricavato della 29° edizione della Festainrosso nonese in collaborazione con la Fondazione Orso, grazie ad un importo raccolto di 2.500euro.

Inizialmente il progetto a lavori terminati avrebbe permesso alla comunità locale di usufruire dell’acqua raccolta solamente per il beveraggio degli animali da allevamento e per innaffiare le coltivazioni, in quanto salata. Ma durante l’inaugurazione, la grande scoperta: “L’acqua era dolce. Inimmaginabili i sorrisi di gioia degli abitanti e di tutti i bambini presenti che potranno utilizzarla gratuitamente anche per bere e cucinare” commenta Tullio ricordando che precedentemente donne e figli trasportavano in testa o facendo rotolare tra i propri piedi i pesanti contenitori di plastica dal pozzo più vicino a circa 1,5Km interamente percorsi su strada sconnessa, pagandone anche il caro prezzo come un vero e proprio market. “Ognuno lascia la sua impronta nel luogo che sente appartenergli di più, di Haruki Murakami. Una frase per chi sente che nel mondo in cui è nato e cresciuto, quel mondo in cui vive, c’è qualcosa che manca. Parole dedicate a chi si mette in cammino per cercare di colmare quel vuoto, per smettere di farsi la guerra, per cercare i suoi simili. Watamu, il paese dalla gente dolce, mi ha insegnato cos’è casa, cosa significhi sentirsi una famiglia, cosa significhi avere tempo da dedicare alle persone, cosa significhi avere poco eppure essere felice” il profondo significato che porta dentro di se Valentina dopo tutti i suoi viaggi in Africa, ringraziando gli Ospedali di Chivasso e Pinerolo oltre a tutte le persone che sostengono lei e la sua grande famiglia in quel continente dove la semplicità rende persone migliori, con un particolare elogio al papà per avere avuto il coraggio di esser andato a “vedere con i propri occhi”.

Una dedica sul muretto del pozzo porta alla memoria i nomi dei nonesi Domenico Bastino ed Annibale Mazzoni, due personaggi di spicco della storia locale: “Una decisione mia personale. Entrambe hanno fatto molto per il bene comune di tante persone e del paese. Mi sentivo in dovere di ricordarli a nome di tutta la Festainrosso e di chi ha contribuito alla realizzazione di questo progetto” conclude Tullio Paganin annunciando che venerdì 18 alle ore 21,00 nella grande sala del Centro Anziani Annibale Mazzoni, interna al Municipio con ingresso da via Brignone 3, verrà presentato al pubblico l’intero iter di realizzazione del pozzo, con proiezione di video, foto e dibattiti grazie agli interventi dei protagonisti ed esperti.

error

Condividi