• +39 347.0049275
  • info@ilchisolino.it

Author Archive Andrea Laruffa

NONE: “Punti di vista, mostra in Biblioteca”

Giovedì 14 giugno dalle ore 18.30 alle 19.30 presso la biblioteca nonese di piazza Donatori di sangue mostra dal titolo “Punti di vista”:

Il mondo visto attraverso gli occhi del fotografo Tommaso Rifugio, la musica di Enrico Euron (Arpa Celtica) ed i testi del romanzo “L’ordine di Mandylion” di Alessandro Cerutti.

Ingresso libero

NONE: “Cinque giorni di Nonè solo festa”

“Nonè solo festa”, ritorna la manifestazione patronale organizzata dalla Pro Loco di None che ha da poco festeggiato il raggiungimento dei 10 anni nella scorsa edizione. Dal 8 al 12 giugno tanta musica, balli ed ottima cucina attenderanno la folla nell’area palazzetto dello sport di via Faunasco, con la possibilità di spostarsi al coperto in caso di maltempo.

Il programma:

Venerdì 8 i “Divina Band” saliranno sul palco con uno spettacolo elettrizzante ricco di hit revival. Sabato 9 toccherà al rock dialettale dei “Farinei dla Brigna”. Domenica 10 per la prima volta i “Reali” con il loro Christian Rock, una realtà musicale intrecciata alla fede che propone brani cristiani in stilerock. Un evento realizzato grazie alla collaborazione instaurata con l’Oratorio di None. Lunedì 11 serata danzante insieme a “Sonia De Castelli” e la sua orchestra, uno dei personaggi maggiormente seguiti dal pubblico della musica da ballo. In chiusura martedì 12 balli a ritmo dei “Polidoro Group” e per la primissima volta a metà della serata il music laser show:

In tutte e cinque le serate dalle ore 19.30 in avanti apertura degli stand gastronomici.

La Parrocchia nonese sarà presente con due banchi di beneficenza: uno in via San Rocco e l’altro fronte palazzetto dell sport di via Faunasco. L’IPLA (Istituto per le piante da legno e l’ambiente) installerà uno stand utile nel dare informazioni circa i trattamenti da utilizzare per la lotta alle zanzare tigre. Si potrà inoltre visitare una mostra di pittura all’interno del teatro della scuola media Ada Gobetti a cura dell’associazione culturale “Le radici”.

Utili le collaborazioni associative degli Alpini gruppo None, Avis, Caritas, Carabinieri in congedo, Fidas, Centro anziani, SVPC None, Podistica None e Motoclub None che a titolo di volontariato garantiranno la vigilanza diurna e notturna, oltre alla Croce Verde None e Protezione Civile.

Nella cinque giorni il Luna Park verrà installato tra piazza Cavour e via Stazione con alcune nuove attrazioni.

CASTAGNOLE: “Libro Libero in viaggio in mostra con il derby del sorriso”

All’interno del contesto culturale “Libro Libero in viaggio” il Comune di Castagnole Piemonte in collaborazione con la Pro Loco di Garrufo di S. Omero (TE) presentano una simpatica mostra dal titolo “Il derby del sorriso”, allestita dal 14 al 22 giugno all’interno della sala consiliare di via Roma 2 dalle ore 09.00 alle 18.00. La mostra renderà omaggio, attraverso delle caricature, ai protagonisti del passato del sempre atteso e storico “derby della Mole” a cura di Enrico Di Carlo, disegni di Carlo Sterpone e Vladimiro Di Stefano in arte Diste.

“Ringraziamo il giornalista e scrittore Enrico Di Carlo che insieme al Presidente Carlo Di Giambattista dell’associazione Famiglie abruzzesi e molisane ne hanno permesso la realizzazione” le parole dell’Amministrazione Comunale castagnolese.

NICHELINO: “Festa di presentazione Summer Village”

Sabato 9 giugno ore 15.30 presso il centro sportivo G. Pertini di via Prunotto 17 si terrà la festa di presentazione del Summer Village targato Asd Nichelino Esperia. Un appuntamento utile per conoscere tutte le attività programmate per un’estate all’insegna del divertimento.

 

VINOVO: “Pizza in cascina”

Dal 6 giugno fino al 10 giugno nella cascina parrocchiale Don Gerardo 20° edizione della “Pizza in cascina” organizzata dalla “Tesa Soms”, associazione che con un grande operato accompagna alle istituzioni sanitarie periferiche i cittadini sprovvisti del proprio mezzo di trasporto.

Ricordiamo che in caso di aiuto e richiesta informazioni per il servizio di assistenza contattare il 011.9652535

 

PIOBESI: “Made In Band in concerto al Portico 26”

Venerdì 8 giugno dalle ore 22.00 “Made In Band” in concerto al Portico 26 di Piobesi T.se di Via Galimberti 26, con i più grandi successi della musica italiana.

.

VINOVO: “Chi cerca ri-trova”

Giovedì 07 giugno presso il chiosco del parco giochi di via del Castello 1 l’associazione culturale “Arcoscenico” in collaborazione con il gruppo del laboratorio teatrale “Copione in – work” invitano a partecipare alla lezione aperta “Chi cerca ri-trova” di Luisa Trompetto.

Ore 20.00 aperitivo, costo 6€ (facoltativo)

Ore 20.30 lezione aperta

In caso di pioggia l’evento si sposterà all’interno del teatrino scuole medie.

VINOVO: “Rain bow School Run 2018”

L’Amministrazione comunale di Vinovo, attraverso gli Assessorati all’Istruzione e allo Sport, con l’Associazione Commercianti e la collaborazione del Consiglio d’Istituto della Scuola, ha condiviso il duplice desiderio espresso più volte dai ragazzi del C.C.R. di promuovere un momento di festa collettivo che potesse coinvolgere la maggior parte degli studenti di Vinovo e di avere contemporaneamente parte attiva nella realizzazione dell’evento. E così il 10 giugno all’interno del parco del Castello della Rovere “Rain bow School Run 2018”, corsa non agonistica aperta a tutti i ragazzi oltre alle molteplici attività ludiche di contorno alla manifestazione.

VINOVO: “Porte aperte in Croce Verde”

Sabato 9 giugno dalle ore 14.00 alle 20.00 e domenica 10 dalle ore 10.00 alle 20.00 la Croce Verde Vinovo Candiolo Piobesi compie 40 anni ed organizza “Porte Aperte in Croce Verde”, un modo sia per farsi conoscere e far sapere quale ruolo svolge sul territorio….e nel mentre magari trovare qualche nuovo volontario.

VINOVO: “Inaugurazione nuova area giochi”

Nell’ambito del progetto di riqualificazione del Parco del Castello della Rovere, l’Amministrazione Comunale ha ampliato l’area giochi esistente nell’area manifestazioni con nuove particolari ed interessanti strutture. L’inaugurazione si terrà il 5 giugno 2018 ore 16.30.

PIOBESI: “Blaine Band in concerto al Portico 26”

Giovedì 7 giugno dalle ore 21.00 “Blaine Band” in concerto al Portico 26 di Piobesi T.se di Via Galimberti 26, tributo agli anni ’80 con i più grandi successi pop – rock .

CASTAGNOLE: “Libro Libero in viaggio, un evento punto di riferimento culturale”

Il 14, 15 e 16 giugno Castagnole Piemonte sarà il palco scenico naturale della IV edizione del “Libro Libero in viaggio”, un’imperdibile rassegna culturale dedicata al libro ed alla scrittura.

Un’importante iniziativa che ha come scopo principale la promozione e la valorizzazione del territorio attraverso le pagine dei libri e le voci degli stessi autori che ne trasmetteranno le emozioni. L’edizione 2018 renderà omaggio a Rosa Vercellana, la “Bela Rosin”, che sarà messa in rilievo nella giornata di sabato 16 attraverso una rievocazione storica tra le vie del paese seguita da cortei storici, folcloristici e sbandieratori. Nelle stesso giorno molti dei cortili privati del centro storico verranno aperti per ospitare dodici Pro Loco e le proprie prelibatezze da far degustare al pubblico, un evento dentro l’evento dal titolo “Mangè an n’autra cort”.

Tre serate di arte, cultura e spettacoli con Castagnole Piemonte che si trasformerà in una vera e propria vetrina che si animerà di incontri, spettacoli, concerti e molto altro ancora.

L’evento si avvale anche della collaborazione dei Comuni limitrofi di Candiolo e Piobesi Torinese, ogni anno questo festival si sposta di location arricchendosi di nuove idee e portandosi dietro un bagaglio di esperienza utile ad aumentare l’interesse di pubblico sempre più trasversale, rendendolo un appuntamento fisso ed atteso tra gli eventi del panorama piemontese.

COMING SOON: “Il Chisolino incontra Massimo Cotto.”

In occasione dell’opening della mostra “Voci su tela – In my secret life” dove arte e musica si incontrano, mercoledì 30 maggio all’interno del palazzo Cavour il Direttore Andrea Laruffa avrà l’opportunità di incontrare Massimo Cotto.

Cotto, noto giornalista, conduttore radiofonico, critico musicale, Assessore alla Cultura del Comune di Asti, è il poliedrico curatore dell’esposizione, oltre ad essere ideatore dell’intero progetto. Nel corso della sua ventennale carriera ha chiesto a cantanti, musicisti ed artisti dai diversi caratteri e dai diversi stili di produrre un’opera propria. Obiettivo? Dare vita ad un progetto espositivo con finalità benefiche, in aiuto a diverse realtà che “rendono la vita migliore agli altri”.

“Voci su tela” è la più grande collezione al mondo di opere d’arte realizzate da artisti straordinari noti al grande pubblico per un’altra arte…quella della musica. Grandi nomi come Leonard Cohen, Bob Dylan, Jimi Hendrix, Patti Smith e i connazionali Piero Pelù, Francesco Renga, Tiziano Ferro, Laura Pausini e tantissimi altri sono i protagonisti di una collezione di oltre 150 opere raccolte da oltre 20 anni da Massimo Cotto.

Continuate a seguirci…..

VINOVO: “Ieri e oggi Repubblica”

In occasione dei festeggiamenti per la Festa della Repubblica, la Commissione Storia della Consulta della Cultura del Comune di Vinovo propone, attraverso la mostra tematica “Ieri e oggi repubblica” di far vivere a Vinovo ed ai Vinovesi un momento di approfondimento storico legato alla nascita della Repubblica ed alla redazione della Costituzione.  La mostra, allestita presso la sala adulti della Biblioteca Civica sarà visitabile durante il normale orario fino al 1 giugno.

VINOVO:”Festa dello Sport”

Domenica 3 giugno sarà la Giornata Nazionale dello Sport dedicata alla natura, voluta dal CONI. Una grande festa che coinvolgerà tutto il Paese all’insegna di chi ama e pratica attività motoria, grazie alla promozione di tutte le discipline, con eventi e manifestazioni in molti Comuni italiani. Per dare risalto all’iniziativa, il Comune di Vinovo insieme ad HippoGroup Torinese hanno organizzato la “Festa dello Sport”. All’Ippodromo di Vinovo, con ingresso gratuito per tutti, dalle ore 14.30, si daranno appuntamento molte associazioni sportive dilettantistiche che operano sul territorio del Comune e saranno protagoniste di esibizioni sportive in diverse discipline, per farsi conoscere e per far conoscere al grande pubblico atleti, campioni, semplici praticanti o tanti volontari che danno lustro all’associazionismo e allo sport in genere. Alternate alle corse al trotto, che si svolgeranno sulla pista dell’Ippodromo, le esibizioni delle varie Associazioni Sportive Dilettantistiche: Jolly Sport, Chisola Calcio, Ten Say Karate, Team Mulé, Daichi Ten Judo, Polisportiva Garino, La Lancia Spezzata, Bocciofila Piobesi Vinovo, Tennis Comunale Bertero & Garis, Dega Sport e Dugongo. Non mancheranno i “Battesimi della sella” con i Pony dell’Horse House.

PIOBESI: “Morning Glory Band in concerto al Portico 26”

Venerdì 1 giugno dalle ore 22.00 “Morning Glory Band” in concerto al Portico 26 di Piobesi T.se di Via Galimberti 26, tributo agli Oasis.

VINOVO: “Ciclopedalando”

Domenica 3 giugno ore 9.00 con ritrovo presso l’area giochi fronte Castello della Rovere sarà possibile partire alla volta di una pedalata su strade, ciclopiste e campestri del territorio.

CANDIOLO: “Torneo dei Borghi”

Dal 7 al 9 settembre i quattro Borghi candiolesi si daranno battaglia a suon di giochi , più di dieci, per un unico vincitore.

PIOBESI: “Spazio Battisti Band in concerto al Portico 26”

Giovedì 31 maggio dalle ore 21.00 “Spazio Battisti Band” in concerto al Portico 26 di Piobesi T.se di Via Galimberti 26, tributo a Lucio Battisti.

“Intervista a Maurizio Simonetto: l’Urbex, un mondo parallelo.”

Che cos’è l’Urbex?

Il significato della parola è Urban Exploration, molto più facilmente interpretata come esplorazione urbana di luoghi costruiti dall’uomo, abbandonati, poco visibili e non sempre di facile accessibilità.

Foto di Maurizio Simonetto

Quando ha avuto inizio questa tua passione?

Ho iniziato circa quattro anni fa, tutto per caso, mentre ero alla ricerca di ispirazione e di qualche foto per poter sviluppare per un tema su di un contesto urbano, che il circolo fotografico frequentato da me aveva proposto. Solo dopo diversi mesi ho scoperto che in realtà ero addentrato in un mondo parallelo.

Foto di Maurizio Simonetto

Quali luoghi ti attirano di più rispetto ad altri?

Le fabbriche principalmente o comunque tutti i luoghi di grande aggregazione (ospedali, manicomi, collegi, cimiteri, chiese) che mi stimolano molto la fantasia in cui puoi trovare oggetti e situazioni inusuali dei soliti contesti puramente urbani.

E’ un “movimento” in crescita?

Non essendo da molti anni dentro questo mondo mi rendo comunque conto che il numero di persone che ne rimangono affascinate è sempre crescente. C’è anche da dire che non sono però molte le persone che si prendono cura anche dell’aspetto fotografico o quanto meno dell’interesse nell’approfondire la storia dei luoghi visitati.

Foto di Maurizio Simonetto

Quali sono i maggiori rischi per un fotografo che si cimenta per la prima volta in questa disciplina?

I rischi principali sono ovviamente legati alla sicurezza personale in quanto spesso sono luoghi molto precari e pieni di insidie, in alcuni casi abitati anche da persone non sempre socievoli. Spesso chi comincia sottovaluta questi rischi perché non si documenta/informa, pensando prima di tutto a voler solamente replicare le foto che più lo stimolano senza sapere quali siano i retroscena dietro ad ogni scatto. Tutte le foto hanno una storia da racconare che si basa sulla ricerca, sui contatti social per condividere le esperienze di chi ci è già stato, anche se non sempre si ricevono risposte alle domande. E’ un mondo molto diffidente, a mio avviso giustamente, per evitare che dietro un profilo si nasconda qualcuno che di passione fotografica non abbia nulla ma solamente l’intenzione di andare a trafugare oggetti per trarne un profitto. Per quanto sia una passione che dovrebbe unire, in realtà ci sono gruppi nei gruppi spinti da diverse filosofie ed interpretazioni del motto Urbex: “Lasciate solo impronte, prendete solo emozioni”.

Foto di Maurizio Simonetto

Quale è stato il tuo scatto più bello? 

E’ una domanda difficile, in ogni luogo si cerca la Foto e non parlo di quelle “famose” che tutti vorrebbero replicare. Forse il primo luogo, anche se non bella ma che dentro racchiude tante cose: emozioni allo stato puro che ti avvolgono come un tornado! Spesso rifletto sui luoghi visitati e sulle foto realizzate e qualche volta ritorno, perché’ o non soddisfatto o per aver sottovalutato una determinata inquadratura. Personalmente quando entro in un luogo abbandonato mi lascio trasportare dalle emozioni e dalle sensazioni immaginando di essere all’interno di uno scenario con tutte le persone che potrebbero aver vissuto in chissà quale tempo, immaginando come gli oggetti ancora presenti passino di mano in mano. Non so se sono solo mie visioni, ma con qualcuno ho condiviso queste stesse sensazioni nella speranze di poterle trasmettere anche attraverso la fotografia.

Quale è stata la tua sensazione più bella viaggiando all’interno di questo mondo?

Inizialmente era adrenalina mista a paura che con il tempo ho poi imparato a gestire. Credo, parlando a nome di tutti, che fare Urbex è come entrare in un mondo parallelo dove il tempo si è fermato o comunque le lancette non seguono lo scandire del tempo convenzionale. E’ come una droga, ogni volta che finisce un’avventura aspetti sempre quella successiva. La sensazione più bella è quella di essere parte integrante dei luoghi visitati, cercando di non essere troppo “intruders” in quanto  non ci appartengono: questa disciplina rimane comunque illegale, ci possono essere ripercussioni penali perché ricordo che è sempre un reato entrare nella proprietà altrui senza esserne autorizzati. Siamo uomini e fotografi ed è facile che l’ego ci faccia cadere in tentazione.

Foto di Maurizio Simonetto

Sei mai stato allontanato da un luogo in cui eri in perlustrazione?

Si, assolutamente. E’ già successo. Ironicamente posso dire che fa “curriculum”. Bisogna saper gestire queste situazioni di stress il più serenamente possibile, siamo sempre estranei a casa di qualcuno. Fa parte della preparazione e della consapevolezza dei rischi che si possono incontrare e di quali sono i limiti oltre i quali occorre fermarsi.

Foto di Maurizio Simonetto

Internet e Social che ruolo hanno all’interno del contesto Urbex?

Il Web, ma soprattutto i Social, hanno un ruolo chiave per poter allargare le “amicizie” ed avere una visione territoriale più ampia dei propri confini, ragion per cui dando molta visibilità del fenomeno  i tradizionali mezzi di informazione, ancora una volta, ne cavalcano l’onda per rimanere al passo con i tempi mediatici. Mostre fotografiche si moltiplicano, ed anche se il termine Urbex non sia ancora così ampiamente di uso comune, il contesto di luoghi abbandonati sono spesso utilizzati nei set cinematografici per aumentare il senso di disagio di una scena o per creare atmosfere particolari, o ancora, in alcuni spot pubblicitari e videoclip musicali.

Come utilizzi i Social ?

Alcune persone pubblicano foto con il solo intento di raccogliere il maggior consenso possibile per svariati motivi: like, vendere fotografie, fare colpo, fare nuove amicizie e molto altro. Il mio unico obiettivo è osservare le cose con molta curiosità e se sono particolarmente stimolato allora faccio click!

E’ importante per te pubblicare e condividere i tuoi scatti?

In certi contesti, gruppi, è importante per far vedere che sei una persona spinta da interesse fotografico, che sei alla ricerca di migliorarti ed in alcuni casi aperto al confronto.

Quale è il tuo sogno Urbex da realizzare?

Il sogno Urbex da realizzare è sempre il luogo che ancora devi visitare o il luogo difficile da esplorare: posso dire di essermi preso le mie soddisfazioni e di aver superato alcuni miei limiti sia fisici che mentali. Come tutte le cose anche i sogni Urbex hanno un prezzo!

Foto di Maurizio Simonetto

Condividi