fbpx
  • +39 347.0049275
  • info@ilchisolino.it

“Le preziose parole di Graziano Di Benedetto su Auschwits spiegato a mia figlia”

“Le preziose parole di Graziano Di Benedetto su Auschwits spiegato a mia figlia”

Il tour di presentazione, incontri e letture del libro “Auschwits spiegato a mia figlia” di Graziano Di Benedetto accompagnato dalla figlia Francesca, è stato e continua ad essere uno degli eventi di maggior interesse in quest ultimo periodo.

Scuole, castelli e biblioteche hanno fatto da eco profondo alle testimonianze impresse in questo libro ad alunni, insegnati, bambini, ragazzi, cittadini, persone.

L’autore Graziano Di Benedetto, che ringraziamo, ci ha lasciato alcune sue preziosissime parole:

“Devo ammettere che nonostante sia avvezzo alle presentazioni e a parlare in pubblico, la presentazione del libro Auschwitz spiegato a mia figlia è la presentazione che mi emoziona in modo insolito.

Mi sono chiesto il perché, e facendo un lavoro introspettivo ho scoperto ed elaborato le cause.

L’argomento prima di tutto, scritto su base di testimonianze, il pubblico, generalmente bambini e ragazzi e ultima, ma non ultima come emozione, la presenza di mia figlia Francesca.

Ormai da qualche anno mi accompagna in questa avventura rappresentativa, e notare la sua disinvoltura e preparazione mi lascia sempre più sorpreso.

Trovo semplicemente toccante ascoltare le risposte che dona ai presenti, che ascoltano con estremo interesse.

Auschwitz spiegato a mia figlia, lascia il segno…colpisce, l’indifferenza lascia spazio alla curiosita. Ne è la prova vivente Francesca, che ormai gestisce con maestria la situazione, dopo aver ovviamente letto il libro in tenera età e costruendosi un percorso tutto suo, fatto di letture approfondite e scritture di proprio pugno.

Il libro stimola la curiosità, accende la voglia di parlare di argomenti celati ai bambini per paura di metterli davanti ad una cruda realtà.

Il linguaggio va modulato in base alla platea, e il messaggio passa, arriva.

L’ultima presentazione al castello della Rovere a Vinovo è stata toccante, vi era la presenza di un reduce, che ha raccontato la propria esperienza e molti episodi si incrociavano con passi del libro, che conferma la sua semplice drammaticità.”

Noi del Chisolino abbiamo iniziato da poco a leggere il libro “Auschwits spiegato a mia figlia”, possiamo al momento dire che da come è iniziato…..si spera non finisca mai………

Andrea Laruffa

Condividi